bedandbreakfast.place, il posto dei B&B in Italiabedandbreakfast.place, il posto dei B&B in ItaliaQUI IL TUO B&B GRATIS
Cosa vedere a Roma: 10 cose da fare in un giorno a Roma
  1. Home
  2. »
  3. Blog Vacanze
  4. »
  5. Lazio
  6. »
  7. Roma
  8. »
  9. Cosa vedere a Roma: 10 cose da fare in un giorno a Roma

Cosa vedere a Roma: 10 cose da fare in un giorno a Roma

Roma non è solo la capitale d'Italia, ma soprattutto la città più affascinante del mondo per essere al tempo stesso centro della cristianità e luogo di storia millenaria, tanto da essere nota come la "Città Eterna", come testimoniano i tanti musei, piazze, palazzi e monumenti di interesse storico e artistico incommensurabile.

Attraverso un itinerario a piedi e/o metro di quasi 7 km che attraversa il centro storico di Roma, alla scoperta di 10 tra le più importanti attrazioni del capoluogo laziale, tra cui il famoso Colosseo, il Campidoglio, i Fori Imperiali, la Fontana di Trevi, Piazza di Spagna e la Basilica di San Pietro, si cercherà in un solo giorno di far apprezzare e conoscere la storia millenaria di Roma. Per chi ha più tempo e desiderasse visitare tutti i musei incontrati lungo il percorso è utile pensare a dove dormire a Roma.

  1. Colosseo

    Il Colosseo, situato nel centro storico di Roma, è il più grande anfiteatro del mondo, con una capienza stimata di circa 60.000 posti e allo stesso tempo il più importante anfiteatro romano, costruito nel 72 d.C., la più imponente testimonianza esistente dell'antica Roma con i suoi 3.357 mq di superficie, uno dei simboli della città e del paese più conosciuti al mondo e patrimonio dell'umanità dell'UNESCO dal 1980. Dal punto di vista turistico, come era facile immaginare, rappresenta uno dei siti più visitato d'Italia con medie di oltre 6 milioni di visitatori all'anno.

    vedere Duomo di Milano
    Cosa vedere a Roma: Colosseo

    Passando per Piazza del Colosseo non può passare inosservato e merita una sosta anche il maestoso Arco di Costantino per la sua importanza storica ed architettonica.

    Il Colosseo dista un paio di chilometri dalla Stazione Termini che possono essere percorsi in 3 minuti prendendo la Metro B in direzione Laurentina per 2 fermate. Prima di partire controllare dove dormire vicino al Colosseo di Roma.

  2. Fori imperiali

    I Fori Imperiali individuano una serie di piazze monumentali realizzate nel cuore di Roma dagli imperatori nel periodo che va tra il 46 a.C. e il 113 d.C. Il primo foro fu il Foro di Cesare inaugurato il 26 settembre del 46 a.C. allo scopo di celebrare l'imperatore Giulio Cesare e di allargare gli spazi del centro politico e amministrativo fino ad allora circoscritti alla tradizionale Piazza del Foro Romano. Analogamente a fini espansionistici e propagandistici nel 2 a.C. segue l'inaugurazione del Foro di Augusto su ordine dell'omonimo imperatore romano, poi nel 75 d.C. il Foro o Tempio della Pace voluto da Vespasiano, nel 98 d.C. abbiamo il Foro di Nerva o Foro Transitorio per volere di Domiziano e infine nel 133 d.C. il Foro di Traiano che rappresenta anche il più esteso dei fori.

    visitare Galleria Vittorio Emanuele II di Milano
    Cosa vedere a Roma: Fori imperiali

    I Fori Imperiali seguono la moderna Via dei Fori Imperiali, già Via dell'Impero, che collega il Colosseo a Piazza Venezia lungo un tratto di 850 m.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino ai Fori imperiali di Roma.

  3. Piazza Venezia e Altare della Patria

    Piazza Venezia è una delle più importanti piazze della capitale, è situata ai piedi del Campidoglio dove conflluiscono alcune tra le maggiori arterie viarie del centro storico come Via dei Fori Imperiali, Via del Corso e Via del Plebiscito. L'aspetto attuale è conseguenza degli interventi che tra fine '800 e inizio '900 trasformarono la piazza per la realizzazione nell'area centrale del Vittoriano o Altare della Patria, che dal 1921 accoglie le spoglie del Milte Ignoro: un miliatare italiano mai identificato, morto nella prima fuerra mondiale. Da allora il monumento assunse un valore all'unità nazionale e alla libertà, abbandonando quello di monumento dinastico che era stato inizialmente pensato come dimostra il nome Vittoriano in onore di Vittorio Emanuele II di Savoia, primo re d'Italia.

    vedere Quadrilatero della moda a Milano
    Cosa vedere a Roma: Altare della Patria

    Piazza Venezia non è solo Altare della Patria, ma anche storia e arte testimoniate dalla presenza di altri palazzi storici come Palazzo Venezia: sede del Museo Nazionale di Palazzo Venezia e dell'Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte con annessa biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte e Palazzo Bonaparte in cui visse per anni la madre di Napoleone.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino a Piazza Venezia a Roma.

  4. Campidoglio, Musei Capitolini e Aracoeli

    Il Campidoglio o Monte Capitolino è uno dei sette colli su cui venne fondata Roma. Gli altri sono: Aventino, Celio, Esquilino, Palatino, Quirinale e Viminale. Il colle è dominato dall'omonima piazza su cui sorge Palazzo Senatorio sede del comune capitolino in cui sono stati firmati i trattati di Roma del 1957, Palazzo dei Conservatori e Palazzo Nuovo che insieme ospitano le collezioni dei Musei Capitolini che inaugurati nel lontano 1734 rappresentano il più antico museo accessibile dal pubblico del mondo. Nella piazza trovano posto anche la statua equestre dell'imperatore Marco Aurelio e la Basilica di Santa Maria in Aracoeli realizzata in stile gotico-barocco.

    visitare Teatro alla Scala di Milano
    Cosa vedere a Roma: Campidoglio

    Il Campidoglio dista solo circa 200 metri da Piazza Venezia e può essere raggiunto procedendo in direzione sud-ovest da Via di San Pietro in Carcere verso Clivo Argentario.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino al Campidoglio di Roma.

  5. Pantheon

    Il Pantheon è un edificio di Roma antica del 27 a.C. ovvero di epoca augustea, ricostruito a distanza di 150 anni per volontà dell'imperatore Adriano a causa di un incendio. Inizialmente ideato come tempio dedicato a tutte le divinità, venne convertito in basilica cristiana nel VII secolo con il nome di Santa Maria ad Martyres o Santa Maria della Rotonda. All'interno della struttura sono stati inumati alcuni illustri personaggi tra cui la regina Margherita di Savoia, re Umberto I di Savoia e re Vittorio Emanuele II di Savoia. Il Pantheon rappresenta l'esempio di architettura monumentale dell'antica Roma meglio conservato e dal rinascimento al neoclassicismo è stato spesso preso come modello per la realizzazione di altre opere che ne rispecchiano i tratti architettonici in Italia e nel mondo. Questi sono alcuni dei motivi per cui nel 2016 quasi 7 milioni e mezzo di visitatori ne hanno fatto il museo italiano più visitato.

    vedere Pinacoteca di Brera a Milano
    Cosa vedere a Roma: Pantheon

    Per giungere al Pantheon da Piazza del Campidoglio che dista poco meno di un chilometro, proseguire verso ovest lungo Via del Teatro di Marcello, poi svoltare a sinistra su Piazza d'Aracoeli e quindi in Via d'Aracoeli fino a Piazza del Gesù, dominata dall'omonima basilica. Da qui, attraversare Via del Plebiscito e seguire Via del Gesù, poi svoltare a sinistra in Via Santa Caterina da Siena, poi in Piazza della Minerva prendere a nord Via della Minerva fino a destinazione in Piazza della Rotonda dove davanti al Pantheon, al centro della piazza, si trova una elegante fontana rinascimentale realizzata su progetto dall'architetto Giacomo Della Porta nel 1575.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino al Pantheon a Roma.

  6. Piazza Navona

    Piazza Navona è una delle più famose piazze romane. Simbolo della Roma barocca, conta elementi architettonici di grandi artisti come Gian Lorenzo Bernini autore della magnifica Fontana dei Quattro Fiumi ubicata nel centro della piazza, Francesco Borromini e Girolamo Rainaldi artefici della Chiesa di Sant'Agnese in Agone situata davanti alla fontana e Pietro da Cortona autore degli affreschi della galleria di Palazzo Pamphilj, dal nome della nobile famiglia che fece costruire la piazza. Altri monumenti non citati che dominano la piazza sono: Palazzo Braschi eretto a fine XVIII secolo, Palazzo De Torres - Lancellotti realizzato nel 1552, Palazzo Tuccimei risalente al XVI secolo e la Fontana del Nettuno situata all'estremità settentrionale.

    visitare Castello Sforzesco di Milano
    Cosa vedere a Roma: Piazza Navona

    Per arrivare in Piazza Navona dal Pantheon basta percorrere circa 450 m ad ovest di Piazza della Rotonda, sempre dritto prima lungo Via Giustiniani, poi, dopo aver attraversato Piazza di San Luigi de' Francesi dominata dall'omonima basilica, lungo Via del Salvatore, poi svoltare a sinistra per un breve tratto di Corso del Rinascimento fino a Piazza Madama dove sorge Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, quindi svoltare a destra per Corsia Agonale, infine nuovamente a destra per raggiungere la meta.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino a Piazza Navona a Roma.

  7. Fontana di Trevi

    La Fontana di Trevi è una delle più famose fontane del mondo, nonchè la più grande della capitale. Realizzata tra il 1732 e il 1762 in travertino, marmo e metallo, è alimentata da uno dei più antichi acquedotti romani, quello dell'Acqua Vergine, e sorge nell'omonima piazza del centro storico a ridosso di Palazzo Poli, sul colle del Quirinale. La fontana è dominata dalla presenza della statua di Oceano su un cocchio a forma di conchiglia trainato da cavalli marini guidati da Tritoni.

    vedere Chiesa di Santa Maria delle Grazie di Milano
    Cosa vedere a Roma: Fontana di Trevi

    Per giungere in Piazza di Trevi da Piazza Navona percorrere circa 1.100 m imboccando a nord Via Agonale, poi svoltare a destra verso Piazza delle Cinque Lune e Via delle Coppelle, poi lungo Via del Collegio Capranica che a destra arriva nell'omonima piazza. Da qui proseguire per Via in Aquiro, poi a destra lungo Via della Guglia, quindi a sinistra per Via dei Pastini fino ad arrivare in Piazza di Pietra in cui si erige il Tempio di Adriano, poi continuare per Via di Pietra e dopo aver attraversato Via del Corso per Via delle Muratte fino a destinazione.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino alla Fontana di Trevi di Roma.

  8. Piazza di Spagna

    Piazza di Spagna è una delle piazze più celebri di Roma e d'Italia. Tra gli elementi architettonici e monumenti che hanno reso famosa la piazza c'è senz'altro la monumentale scalinata di 135 gradini che porta alla Chiesa di Trinità dei Monti, poi in posizione centrale troviamo la Fontana della Barcaccia del primo barocco, opera di Pietro Bernini e del più noto figlio Gian Lorenzo Bernini. Altri motivi d'interesse sono Palazzo di Spagna: sede dell'ambasciata spagnola presso la Santa Sede da cui deriva il nome della piazza, il Palazzo di Propaganda di Fida, la casa museo Keats-Shelley Memorial House e la casa museo di Giorgio de Chirico. Verso nord si può ammirare la Colonna dell'Immacolata che ricade nell'adiacente Piazza Mignanelli.

    visitare Basilica di Sant'Ambrogio a Milano
    Cosa vedere a Roma: Piazza di Spagna

    Piazza di Spagna dista circa 800 m da Piazza di Trevi. Da qui prendere Via della Stamperia, attraversando Piazza Accademia di San Luca, fino a Via del Tritone, da cui imboccare Via del Nazareno e dopo l'omonimo largo, Via di Sant'Andrea delle Fratte, poi Via di Propaganda fino a destinazione.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino a Piazza di Spagna a Roma.

  9. Musei Vaticani e Cappella Sistina

    I Musei Vaticani si trovano all'interno della Città del Vaticano nei pressi del centro storico romano. Espongono una delle collezioni più imponenti del pianeta, in particolare gran parte delle opere d'arte accumulate nel corso dei secoli dai vari papi. Il museo, inaugurato nel XVI secolo da Papa Giulio II, ogni anno è visitato da oltre 6 milioni di turisti che ammirano i capolavori esposti in 7 km di corridoi e sale, compresa la stupenda Cappella Sistina e gli appartamenti papali con gli affreschi di Raffaello e Michelangelo.

    vedere Colonne di San Lorenzo a Milano
    Cosa vedere a Roma: Musei Vaticani e Cappella Sistina

    I Musei Vaticani distano ben 2,5 km da Piazza di Spagna. Con la Metro A bastano 3 fermate in direzione Battistini fino a quella di Ottaviano-San Pietro, altrimenti procedere a piedi per circa mezz'ora: a nord-ovest della piazza imboccare Via della Croce fino a Largo dei Lombardi, poi proseguire per Via della Tribuna di San Carlo fino in Piazza di Augusto Imperatore. Da qui, a nord, prendere Via Tomacelli a destra, verso ovest, poi attraversare il Tevere su Ponte Cavour, quindi continuare dritto per Via Vittoria Colonna fino a Piazza Cavour, da cui imboccare a nord-ovest Via Crescenzio fino a Piazza Adriana da cui si scorge Castel Sant'Angelo. Ad ovest della piazza imboccare Via delle Fosse di Castello, poi a sinistra Via di Porta Castello e a destra Borgo Pio fino a Porta Sant'Anna per l'ingresso in Città del Vaticano.

    Prima di partire controllare dove dormire vicino alla Cappella Sistina di Roma.

  10. Piazza e Basilica di San Pietro

    La Basilica di San Pietro domina l'omonima piazza monumentale della Città del Vaticano di cui è simbolo. La basilica è il luogo delle maggiori manifestazioni cattoliche celebrate dal papa, come il Natale, la Pasqua, la proclamazione dei nuovi papi e la canonizzazione dei nuovi santi. Piazza San Pietro è un notevole esempio di architettura barocca formato da una parte a forma di trapezio rovescio e una più grande a forma di ovale con l'Obelisco Vaticano al centro. Le due parti trovano continuità in un grandioso colonnato addobbato da 70 statue per ciascun lato.

    visitare Navigli a Milano
    Cosa vedere a Roma: Basilica di San Pietro

    Prima di partire controllare dove dormire vicino alla Basilica di San Pietro a Roma.

 
cerca bed and breakfast, agriturismi, affittacamere, hotel, case vacanza su bedandbreakfast.placebedandbreakfast.place, il posto dei B&B in Italia
I cookie permettono di offrire un servizio migliore, utilizzando il sito accetti l'uso di cookie anche di terze parti. Dettagli